Archivio 2005-2016

Un sabato in Afghanistan

Sabato 30 maggio dalle 10 alle 19.30 presso il Centro Pastorale di Bolzano, siete tutti invitati a conoscere un popolo e la realtà drammatica di un paese: l’Afghanistan, uno dei paesi dai quali si fugge per non essere perseguitati e maltrattati e dove la condizione femminile vive ancora dinamiche terribili.

Nel corso della giornata ci saranno una mostra fotografica e di oggetti della vita quotidiana, possibilità di indossare il burqa, film e video, incontri tra donne afghane e donne autoctone, testimonianze dal vivo, incontri con altoatesini che hanno vissuto in Afghanistan. Per i più piccoli verrà organizzato anche un mini-torneo di calcio.

La partecipazione è gratuita ed è assicurata la traduzione simultanea in italiano e in tedesco.

 

PROGRAMMA
Sala Conferenze n.1

  • ore 10.30 – 11.00 Accoglienza e apertura: Mostra fotografica e oggetti.
  • ore 11.00 – 11.30 “Il bello dell’Afghanistan” (slides-presentazione dell’Afghanistan: Margret Bergmann)
  • ore 11.30 – 12.00 “Curare e operare oggi a KABUL” (Emergency)
  • ore 11.30 – 13.45 Giochi per bambini e bambine secondo la tradizione afghana
  • ore 12.00 – 14.15 proiezione del film “Il cacciatore di aquiloni”
  • ore 14.30 – 15.00 proiezioni riguardanti la condizione femminile in Afghanistan
  • ore 15.15 – 16.15 confronto sulla condizione femminile in Afghanistan riservato agli uomini afghani e autoctoni (moderatore: Vali Ibrahimi). In contemporanea confronto sulla condizione femminile in Afghanistan riservata alle donne afghane e autoctone (moderatrice: Floriana Gavazzi)
  • ore 16.15 – 16.40 L’ospitalità afghana
  • ore 16.15 – 18.00 Testimonianze (moderatrice: Floriana Gavazzi)

sabato-in-afghanistan