Comunicati Stampa

Buona inclusione “Casa Ex Mercanti” di Appiano

Presso il centro accoglienza di via Madonna del Riposo tutti gli ospiti sono occupati con lavori e stage. La struttura, aperta due anni fa, ha coinvolto la comunità e alcune scuole.

Presso il Centro di seconda accoglienza Casa ex Mercanti di Appiano, gestito dall’Associazione Volontarius Onlus e aperto il 23 maggio del 2016, tutti gli ospiti hanno trovato un’occupazione. Ventotto di loro sono impegnati in contratti di lavoro a tempo determinato nei settori di pulizia, cucina, edilizia, come operai e commessi. Gli altri dieci frequentano corsi di formazione per diventare camerieri e aiuto cuochi.

“I lavori sono stati trovati autonomamente dalle persone richiedenti asilo” spiega Daniela Pegoretti, referente della struttura di via Madonna del Riposo “Chi grazie ai contatti che si è costruito nei mesi ad Appiano, chi impegnandosi a portare ovunque il proprio curriculum”. I riscontri sono buoni: è capitato che, grazie al passaparola, fossero i ragazzi stessi a essere ricercati dai datori di lavoro della zona.

Oltre a lavorare, quasi tutti gli ospiti frequentano corsi di lingua a Bolzano presso la scuola di volontari Scioglilingua, l’Alpha Beta e l’Azb. “Anche in questo caso il tempo viene gestito autonomamente” spiega Pegoretti “noi rimaniamo in contatto con gli insegnanti, che ci informano rispetto a chi degli ospiti frequenta i corsi”.

L’equipe di Casa ex Mercanti è composta da sei operatori di cui due custodi. Non sono molti i volontari che partecipano alla vita quotidiana della struttura, anche perché gli ospiti, essendo molto impegnati, spesso non sono in casa. ”Sappiamo che se abbiamo bisogno, a chiamata, possiamo contare su qualche persona” informa la referente.

La comunità di Appiano ha reagito con interesse e sul tema “integrazione” ha recentemente organizzato una serata presso il Comune di Appiano alla quale ha partecipato anche l’equipe della struttura.

Positivi sono anche i rapporti con le scuole: nella vicina Caldaro, presso la scuola media Sepp von Seppenburg, il giovane Ousmane, ventenne senegalese ospite di Casa ex Mercanti, ha partecipato al percorso di sensibilizzazione “L’Essenziale è invisibile agli occhi” dell’Associazione Volontarius che ha coinvolto tutte le classi terze con ottimi riscontri da parte degli studenti e degli insegnanti. Anche il Liceo Giosué Carducci di Bolzano, che ha partecipato allo stesso percorso, ha recentemente donato alla struttura cento lastre in tartan che sono state utilizzate per la pavimentazione della struttura.

Per contattare la struttura o candidarsi come volontari basta scrivere una mail a profughi.eppan@volontarius.it oppure chiamare direttamente il numero 347 666 7721.

Bolzano, il 16/05/2018

Area Comunicazione Volontarius Onlus