Notizie

Consegnati gli attestati del progetto Hamet2F a 50 richiedenti asilo

50 richiedenti asilo, tra i quali numerosi ospiti delle strutture di Volontarius e  River Equipe hanno completato il progetto pilota hamet2F per l’accertamento delle competenze professionali.

Sono stati consegnati recentemente a 50 persone richiedenti asilo dall’assessora provinciale alla salute, politiche sociali e lavoro, Martha Stocker, gli attestati di partecipazione al progetto pilota “Hamet2F” che mira all’accertamento delle competenze professionali per l’inserimento nel mondo del lavoro. Nel corso della cerimonia l’assessora Stocker si è congratulata con i partecipanti per l’impegno e l’attenzione che hanno dedicato al test: “grazie a questa certificazione delle vostre competenze – ha detto – potrete avere maggiori opportunità di entrare nel mondo del lavoro altoatesino. Un ruolo importante in questo contesto è rappresentato anche dalla conoscenza del tedesco e dell’italiano e vi invito quindi ad impegnarvi anche nello studio delle due lingue locali”.

Il progetto è stato avviato dall’Ufficio anziani e distretti sociali, diretto da Brigitte Waldner, in collaborazione con la Cooperativa sociale AKRAT Recycling di Bolzano, presieduta da Peter Prossliner, mentre il responsabile del progetto è Herbert Öhrig.  Numerosi ospiti delle strutture gestite da Volontarius e da River Equipe hanno preso parte al test per l’accertamento delle loro competenze. L’obiettivo prioritario è quello di rilevare le competenze professionali, pratiche e sociali di circa 300 profughi entro il 2018, ai fini di facilitarne l’accesso ai profili professionali, alla formazione e ai rispettivi ambiti lavorativi. Hamet2F è, in sostanza, un test ed un metodo di osservazione convalidato e standardizzato indipendente dalle conoscenze linguistiche. Al termine del test viene consegnata ai partecipanti una documentazione per i datori di lavoro che ha anche la funzione di rafforzare nei partecipanti la consapevolezza nelle proprie capacità personali e professionali.

L’accertamento delle competenze mediante il metodo hamet2F dura una giornata ed è articolato in 7 stazioni con 16 test; i 12 partecipanti sono suddivisi in tre gruppi, i compiti sono illustrati attraverso esempi pratici e spiegazioni ed il tutto si svolge presso il laboratorio della cooperativa AKRAT. Sinora sono stati effettuati da parte della cooperativa sociale 160 test. La documentazione che viene consegnata al termine del test è composta da un attestato di partecipazione, il profilo delle competenze ed una relazione con valutazioni e raccomandazione del settore lavorativo più adatto alle caratteristiche individuali.

Foto: Agenzia di stampa della Provincia