In evidenza

Feature

Emeline Pepin

Emeline ha 21 anni e viene da Parigi.
È arrivata a Bolzano lo scorso ottobre per svolgere il Servizio di Volontariato Europeo (SVE) presso il centro di pronta accoglienza Einaudi.


Fiducia in sé | Ascolto | Imparare


Andare verso l’ignoto


La scelta di fare volontariato è nata dopo aver ricevuto il diploma di turismo due anni fa. Ho deciso di trascorrere un anno all’estero per migliorare l’italiano e l’inglese e allo stesso tempo per rendermi utile. Volevo dimostrare che posso aiutare e che posso essere utile nonostante la mia timidezza e il mio comportamento riservato.

Quando mi hanno comunicato che sarei diventata una volontaria di Volontarius, sapevo che una parte della mia vita stava per cambiare. Sapevo già che sarei cambiata, che non sarei più stata la persona che ero prima. Una nuova pagina di un nuovo capitolo.

Lo SVE è per me un buon modo per fare volontariato e imparare una lingua nuova velocemente, per scoprire culture diverse e soprattutto per fare nuovi incontri.
In poche parole, per me significa vivere un’esperienza totalmente nuova e ricca di ricordi. Voglio vivere e fare tesoro di ogni momento!
Dopo questa esperienza sarò sicuramente una persona migliore e piena di vita.
Alla fine di questo anno voglio dire: “Che anno meraviglioso che ho passato qui!”

Grazie per avermi permesso di vivere quest’esperienza umana.